top of page

L'espresso italiano, un caffè e un modo di vita

La nostra storia ci porta questa volta a Milano, vibrante e cosmopolita città del nord Italia, conosciuta per la sua moda, il suo design, e, naturalmente, il suo caffè. Qui, alla fine del XIX secolo, nacque una rivoluzione nel mondo del caffè: l'espresso.

In un'epoca di rapida industrializzazione e cambiamento, Milano era una città in fermento, un luogo di innovazione e progresso. E fu proprio in questo contesto che l'espresso fece la sua comparsa, come una risposta alle esigenze di una società sempre più veloce e dinamica.

Az eszpresszóban a kávé különleges készítésével érik el a maximális ízt.
Az eszpresszóban a kávé különleges készítésével érik el a maximális ízt.

L'espresso, infatti, non è solo un tipo di caffè, ma un metodo di preparazione. Il nome "espresso" deriva dal verbo italiano "esprimere", che significa "estrarre". E' proprio questo il cuore dell'espresso: l'acqua calda viene "espressa" attraverso il caffè macinato a pressione, estraendo così il massimo sapore in un breve lasso di tempo.

Ma l'espresso non è solo un caffè veloce, è un'esperienza sensoriale completa.

Il suo aroma intenso, il suo sapore ricco e corposo, la sua cremosa "crema" - ogni elemento contribuisce a creare un momento di puro piacere.

E poi, c'è l'arte del barista, una figura fondamentale nella cultura dell'espresso. Il barista non è solo un preparatore di caffè, ma un vero e proprio artista, che conosce a fondo il suo mestiere, dalla scelta dei chicchi alla macinatura, dalla pressione dell'acqua alla temperatura, fino alla presentazione finale nella tazzina.

Olasz eszpresszó
Olasz eszpresszó

Oggi, l'espresso è conosciuto e amato in tutto il mondo. Ma nonostante la sua fama internazionale, il vero espresso rimane quello italiano, fatto con passione e rispetto per la tradizione, servito in un piccolo bar di Milano, dove tutto è iniziato.

Ecco quindi la storia dell'espresso, un simbolo di innovazione e gusto, un rituale quotidiano che continua a deliziare il mondo con la sua intensità e la sua eleganza. Un piccolo momento di piacere, un breve viaggio sensoriale, un'espressione della cultura e dell'arte italiana. "Galateo" dell'espresso italiano:

Quando si beve: In Italia, l'espresso si beve a tutte le ore. È comune iniziare la giornata con un espresso, berne uno dopo pranzo come digestivo e poi durante la giornata per una pausa rinvigorente. Tuttavia, tradizionalmente gli italiani evitano di bere cappuccino o qualsiasi caffè con latte dopo il pranzo, poiché è considerato più un caffè da colazione. Dopo il pranzo, gli italiani preferiscono un caffè "digestivo", come un espresso o un amaro, per aiutare la digestione e fornire un piccolo stimolo di energia per il resto della giornata.


Come si serve: L'espresso viene servito in una piccola tazzina, solitamente di ceramica, che mantiene il caffè caldo. La tazzina viene riempita quasi fino all'orlo, con una piccola quantità di "crema" sulla superficie, una schiuma marrone dorata che è segno di un buon espresso.


Cosa accompagna l'espresso: L'espresso può essere servito con un bicchierino d'acqua, da bere prima del caffè per pulire il palato. A volte può essere accompagnato da un piccolo biscotto o cioccolatino. È raro che l'espresso venga servito con latte o panna, a meno che non sia specificamente richiesto.


Come si ordina: In Italia, se ordini un "caffè" in un bar, ti verrà servito un espresso. Se preferisci un caffè meno forte, puoi chiedere un "caffè lungo", dove viene utilizzata più acqua. Un "caffè ristretto" invece è un espresso ancora più concentrato.

Eszpresszó, a kávézás élvezete
Eszpresszó, a kávézás élvezete

Pagamento e consumazione: Spesso in Italia si paga prima al cassiere, poi si presenta la ricevuta al barista e si consuma il caffè al bancone. Molti italiani bevono il loro espresso rapidamente al bancone del bar prima di continuare con la giornata.


Zucchero o no zucchero: Molti italiani bevono il loro espresso senza zucchero per apprezzare pienamente il sapore del caffè. Tuttavia, lo zucchero è sempre disponibile e non è inusuale aggiungerne.


L'espresso è molto più che una bevanda in Italia; è un rituale, un momento di pausa durante la giornata, un'opportunità per socializzare o semplicemente per godersi il piacere di un buon caffè. L'espresso è un rituale per gli incontri con gli amici, le pause, i momenti di relax. Il caffè è un'occasione per fermarsi un attimo, assaporare i sapori, rilassarsi. Questa bevanda unisce le persone, offre spazio per conversazioni e momenti di gioia. Quindi l'espresso in Italia è molto più di una bevanda: è un modo di vita.

Perciò bere il caffè italiano ci fa osservare alcune usanze interessanti:

Bere in piedi: nei bar italiani capita spesso di vedere persone che bevono il loro espresso in piedi al bancone. Questo perché l'espresso può essere consumato in un breve lasso di tempo, consentendo alle persone di entrare rapidamente in un bar, prendere il caffè e poi proseguire per la propria strada.

Eszpresszó a bárpultnál
Eszpresszó a bárpultnál

Bancone e tavoli: i caffè di solito distinguono tra bancone bar e tavoli. Il caffè consumato al bar è solitamente più economico, mentre sedersi ai tavoli è leggermente più caro. Pertanto, molte persone preferiscono una scrivania in piedi per risparmiare un po'.

Abbinamenti insoliti: il caffè italiano ha degli abbinamenti sorprendenti. Ad esempio, "espresso doppio" significa due bicchierini di espresso, mentre "caffè corretto" significa un bicchierino di espresso combinato con un po' di alcol (solitamente grappa o liquore). Questi caffè aromatizzati offrono un'esperienza di caffè più speciale.

Caffè mobile: in vista della mobilità, agli italiani piace anche la versione mobile del caffè. Molte persone comprano il loro espresso in viaggio e lo bevono mentre lavorano o camminano. Ecco perché spesso vediamo persone che camminano per le strade delle città italiane con il caffè in mano.

Bere caffè italiano è molto più che bere semplicemente qualcosa, una qualsiasi bevanda. È un'esperienza culturale, un momento sociale, una pausa nella quotidianità. Gli italiani apprezzano la qualità, i sapori ed i piaceri sensoriali che offre un buon caffè. Quindi, se sei mai in Italia, non dimenticare di trovare il tempo per un buon espresso e goderti la magia della cultura del caffè all’italiana!


Ilona Dávid

Leggi l'articolo in lingua ungherese QUI


bottom of page